Italian Albanian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Croatian English French German Portuguese Romanian Russian Serbian Spanish Swahili

Definizione Terrorismo

L'uso del termine terrorismo è divenuto oggi così inflazionato da rendere i contorni del concetto stesso sempre più sfumati e imprecisi. Sembra una questione forse sciocca: tutti sappiamo cosa è un atto terroristico eppure, se ci si prova a riflettere solo più di un momento, ci si può rendere facilmente conto che non è affatto facile trovare una definizione univoca di questo concetto. Cosa è che fa stare insieme episodi come il massacro degli atleti israeliani alle Olimpiadi di Monaco del 1972, il rapimento del generale Dozier da parte delle Brigate Rosse, le bombe dell'ETA e quelle dell'IRA, gli attentati alle Twin Towers, il rapimento di centinaia di persone all'interno di un teatro di Mosca, i poveri bambini della scuola di BESLAN in Ossezia del Nord?

Tutti questi episodi non sono affatto omogenei, anzi differiscono enormemente per scopi, strategie e mezzi utilizzati ma, ciononostante, vengono tutti percepiti come atti di terrorismo. In questa sezione, cercheremo solo di indicare parte delle cellule terroristiche organizzate, che possono minacciare la pace nel mondo. Esse sono talmente capillarizzate nelle nostre società, che si mimetizzano tranquillamente nei panni di ogni normale cittadino. Sono pronti a colpire in ogni momento e qualunque obiettivo, senza avere scrupoli di alcun genere. Attualmente, di quelle più pericolose, ne citiamo alcune delle quali si sente parlare tutti i giorni dai TG, su tutte le testate giornalistiche, su internet ecc.ecc. Tutti le temono, ma contro questo cancro sociale non possiamo fare niente, tranne che prevenire le loro mosse mediante accurate ricerche che fanno i mezzi di intelligence che, ogni giorno, lavorano per scovare queste persone e cercare di allontanarle dal nostro paese.

Tutte le organizzazioni citate sono una parte di quello che, realmente, ci circonda. Basta pensare che ognuna di loro ha delle frange estremiste che combattono, a loro volta, per degli ideali personali e contro un nemico che vedono diverso dalla loro capo cellula.